Tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un unico account

Il Decreto Semplificazioni (n. 76 del 16 luglio 2020) ha previsto, a partire da marzo 2021, l’obbligo dello SPID o della carta d’identità elettronica per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione (come INPS, Agenzia delle Entrate, ecc.).
L’introduzione dell’accesso tramite SPID non elimina drasticamente l’uso del PIN o di altre credenziali; il decreto ha contemplato l’ipotesi che la P.A. non sia in grado di adeguarsi entro marzo 2021 considerando di mantenere attive le attuali forme d’accesso ai servizi non oltre la data del 30 settembre 2021.
Già alcuni Enti si stanno adeguando anticipando le tempistiche previsto dal decreto come ad esempio l’INPS che ha comunicato tramite la circolare 87 del 17 luglio che il passaggio graduale dal PIN allo SPID inizierà il 1° ottobre 2020, data a partire dalla quale non rilascerà più nuovi codici di accesso (fanno eccezione i minori di diciotto anni e i cittadini extracomunitari, per i soli servizi loro dedicati).

SPID: cos’è e come si ottiene

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, meglio noto con l’acronimo SPID, è un sistema di autenticazione unico che consente, ai cittadini e imprese di accedere, tramite username e password, a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.
Può essere richiesto da tutti i cittadini italiani, o dotati di permesso di soggiorno e residenti in Italia, che abbiano compiuto il 18esimo anno di età.

Per ottenerlo serve:

  • un documento d’identità valido (carta d’identità, patente o passaporto)

  • codice fiscale

  • un indirizzo di posta elettronica valido

  • un numero di cellulare

RICHIEDI INFORMAZIONI

Sicurezza e privacy

Il Sistema Pubblico per l’Identità Digitale definisce tre livelli di sicurezza, in base al tipo di servizio al quale si vuole accedere:

  • livello 1, che permette l’accesso ai servizi online tramite il nome utente e la password scelti dall’utente. Rappresenta il livello base;
  • livello 2, che permette l’accesso attraverso un nome utente e una password scelti dall’utente e aggiunge un ulteriore metodo di riconoscimento rappresentato da un codice temporaneo di accesso OTP (One Time Password) comunicato tramite sms. Esso viene richiesto dai servizi che necessitano di un grado di sicurezza maggiore;
  • livello 3, che oltre al nome utente e password e alla One Time Password, richiede l’uso di un certificato di firma digitale o remota. Esso assicura il massimo livello di affidabilità e sicurezza.

Vuoi saperne di più? Puoi contattare la S.C.I. Network Group