Regione Abruzzo: Bando per Interventi ammodernamento strutturale e tecnologico delle imprese artigiane

Con la misura del presente bando, la regione Abruzzo intende supportare le imprese artigiane abruzzesi che hanno subito danni e/o la sospensione di investimenti in connessione alla pandemia da COVID-19 attraverso programmi di investimento produttivi finalizzati all’ammodernamento tecnologico delle imprese tramite interventi di acquisizione di macchinari e attrezzature nuove di fabbrica.

Il progetto d’investimento proposto dovrà prevedere, a pena d’esclusione, una spesa minima (IVA esclusa) pari a € 10.000.

In relazione all’investimento realizzato, l’intensità massima di aiuto concedibile è pari all’ 80%.

Destinatari

Destinatari sono le micro, piccole e medie imprese (mPMI) iscritte in CCIAA con annotazione nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese (albo provinciale delle imprese artigiane).

Sono escluse le imprese che, da visura/certificato camerale, ricadono come codice primario di attività nei seguenti settori: pesca e acquacoltura, costruzione navale, industria carboniera, siderurgia, fibre sintetiche, connesse alla produzione primaria (agricoltura e allevamento).

Sono inoltre escluse le imprese operanti nei comparti dell’esportazione.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Tipologie di spese ammissibili

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali rientranti nelle seguenti categorie:

  • spese per l’acquisto di macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica atti ad implementare e migliorare le prestazioni, in termini quantitativi e qualitativi, del prodotto o del processo produttivo
  • mezzi mobili, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni, strettamente necessari al ciclo produttivo

Tipologie di spese non ammissibili

Non sono ritenute ammissibili le seguenti spese:

  • oneri per imposte, concessioni, spese notarili, spese bancarie, interessi passivi e altri oneri meramente finanziari, avviamento e acquisto di licenze autorizzative per lo svolgimento dell’attività
  • spese relative a beni in comodato
  • spese che hanno beneficiato di contributi pubblici considerati Aiuti di Stato
  • spese relative a commesse interne
  • spese relative a beni usati e/o acquistati con il sistema della locazione finanziaria
  • spese per il funzionamento e la gestione dell’attività (canoni e locazioni, energia, spese telefoniche, etc.)

Presentazione della domanda

I soggetti interessati dovranno presentare, esclusivamente in via telematica, l’apposita domanda a partire dalle ore 10:00 di lunedì 14 novembre e fino alle ore 12:00 di lunedì 5 dicembre 2022.

Sei un’ impresa artigiana della Regione Abruzzo e vuoi maggiori informazioni? Puoi contattare la S.C.I. Network Group