Come integrare i Modelli Organizzativi alla luce del nuovo istituto

La legge n. 179/2017 ha introdotto nella disciplina della responsabilità amministrativa dell’ente l’istituto del whistleblowing. Tale novità impone l’aggiornamento dei modelli organizzativi al fine di soddisfare il requisito di idoneità previsto dal Decreto.

Le segnalazioni del whistleblower


In tal senso, il modello organizzativo deve prevedere uno o più canali che consentano ai soggetti in posizione apicale ovvero ai sottoposti “di presentare segnalazioni circostanziate di condotte illecite, rilevanti ai sensi del D.Lgs. 231/01 e fondate su elementi di fatto precisi e concordanti, o di violazioni del modello di organizzazione e gestione dell’ente, di cui siano venuti a conoscenza in ragione delle funzioni svolte”.

I canali individuati per le segnalazioni devono garantire la riservatezza dell’identità del segnalante nelle attività di gestione della segnalazione stessa.

Si prevede, inoltre, la necessità di “almeno un canale alternativo di segnalazione idoneo a garantire, con modalità informatiche, la riservatezza dell’identità del segnalante”.

La tutela del whistleblower


La legge assicura al segnalante un’adeguata protezione contro atti ritorsivi, discriminazioni dirette e indirette per motivi collegati alla segnalazione, prevedendo la possibilità di ricorrere all’Ispettorato del Lavoro per le tutele previste, anche dai Contratti Collettivi Nazionali applicabili.

Infine, sono considerati nulli i demansionamenti e il licenziamento ritorsivo o discriminatorio, nonché tutte le misure idonee a colpire il lavoratore in ragione della segnalazione effettuata.

Dal punto di vista processuale, la legge prevede l’inversione dell’onere della prova, imponendo al datore di “dimostrare che tali misure sono fondate su ragioni estranee alla segnalazione stessa”.

Vuoi saperne di più? Contatta la S.C.I. Network Group

S.C.I. Network Group è al fianco delle imprese ed offre da anni consulenza in ambito di responsabilità amministrativa degli enti. I nostri professionisti sono in grado di assisterti nella progettazione di un modello organizzativo esimente. Inoltre, per garantire la corretta attuazione e la sufficente vigilanza del modello, assumiamo anche l’incarico di OdV esterno.

Contattaci

RICHIEDI INFORMAZIONI