Dal Senato via libera alla formazione sulla sicurezza in videoconferenza con modalità sincrona

Il Senato ha approvato in via definitiva il DLL 2604.

Ricordiamo la recente Legge 215 del 17 dicembre 2022 che ha convertito in Legge il Decreto Legge 146 apportando modifiche sostanziali al D.Lgs. 81/2008 riguardanti la formazione obbligatoria per i datori di lavoro, la nuova formazione e responsabilità per i preposti nonché i temi della verifica e dell’efficacia della formazione.

Proseguendo con il medesimo sistema, il Senato in sede di conversione in Legge del decreto legge 24 marzo 2022, n. 24, recante disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19 – ha aggiunto un articolo riguardante la formazione in materia di salute e sicurezza.

In particolare, nel testo è stato introdotto l’art. 9-bis che precisa “nelle more dell’adozione dell’accordo di cui all’articolo 37, comma 2, secondo periodo, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, la formazione obbligatoria in materia di salute e sicurezza sul lavoro può essere erogata sia con la modalità in presenza sia con la modalità a distanza, attraverso la metodologia della videoconferenza in modalità sincrona, tranne che per le attività formative per le quali siano previsti dalla legge e da accordi adottati in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano un addestramento o una prova pratica, che devono svolgersi obbligatoriamente in presenza”.

Il medesimo testo era già stato approvato dalla Camera dei Deputati e, quindi, il voto del Senato è stato definitivo.

Dopo i pareri favorevoli, il Senato il 18 maggio 2022 approva con voto di fiducia e in via definitiva il disegno di legge n. 2604 di conversione in legge del DL 24/2022.

La legge 19 maggio 2022, n. 52, recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, recante disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza”, è stata inserita in Gazzetta Ufficiale il 23 maggio 2022.

RICHIEDI INFORMAZIONI

In sostanza il nuovo articolo chiarisce che i corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, nei casi in cui non siano previsti addestramento o prove pratiche, possono essere svolti sia in aula in presenza che in videoconferenza (FAD sincrona).

Il provvedimento arriva in vista dell’aggiornamento degli Accordi Stato-Regione previsti entro giugno 2022

Vuoi saperne di più? Puoi contattare la SCI Network Group