Aggiornamento gestione COVID: le ultime novità

Pubblicata dal Ministero della Salute la circolare n. 37615 del 31 agosto 2022 “Aggiornamento delle modalità di gestione dei casi e dei contatti stretti di caso Covid-19”; nel dettaglio si riportano le nuove indicazioni.

Le persone risultate positive ad un test diagnostico molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 sono sottoposte alla misura dell’isolamento, con le modalità di seguito riportate:

  • per i casi che sono sempre stati asintomatici oppure sono stati dapprima sintomatici ma risultano asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni, purchè venga effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento.
  • in caso di positività persistente, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Per i contatti stretti di caso di infezione da SARS-CoV-2 sono tuttora vigenti le indicazioni contenute nella Circolare n. 19680 del 30/03/2022 “Nuove modalità di gestione dei casi e dei contatti stretti di caso COVID-19

Protocollo condiviso COVID-19 negli ambienti di lavoro 30.06.2022

Nell’aggiornamento del Protocollo anticovid per le aziende private sono state confermate sostanzialmente le misure di contrasto e di contenimento della diffusione del SARS-CoV-2/COVID-19 già in vigore e con scadenza 31 ottobre 2022.

Viene raccomandato l’uso delle mascherine filtranti FFP2 per la protezione dei lavoratori e degli utenti ovunque non sia possibile il distanziamento interpersonale di un metro.

Inoltre, prevede che il datore di lavoro, su specifica indicazione del medico competente o del responsabile del servizio di prevenzione e protezione – RSPP, sulla base delle specifiche mansioni e dei contesti lavorativi è responsabile dell’individuazione di particolari gruppi di lavoratori ai quali fornire i dispositivi di protezione individuali (FFP2) avendo particolare attenzione ai soggetti fragili.

Le Parti si impegnano a incontrarsi  in caso di cambiamenti del quadro epidemiologico che richiedano una ridefinizione delle misure prevenzionali qui condivise e comunque entro il 31 ottobre 2022 per verificare l‘aggiornamento delle medesime misure.

Gli obblighi anti-contagio al 30.06.2022

Come previsto dal Decreto “Fine emergenza Covid” n. 24 del 24 marzo 2022 il 30 aprile è scaduto il termine dell’obbligo di esibire il green pass, base e rafforzato, sia nei luoghi pubblici che nei luoghi di lavoro.

Resta invece l’obbligo di vaccinazione, con scadenze differenziate:

  • fino al 15 giugno per docenti di scuola e università, personale scolastico amministrativo, personale della difesa, sicurezza e soccorso pubblico, lavoratori sopra i 50 anni
  • fino al 31 dicembre per il personale sanitario e delle RSA
RICHIEDI INFORMAZIONI

Mascherine negli uffici pubblici

Per il pubblico impiego una circolare del 29 aprile 2022 ha eliminato l’obbligo, affidando la valutazione a ciascuna amministrazione e raccomandando l’uso in particolare nelle occasioni di rischio.

La circolare precisa: “si ritiene che ciascuna amministrazione, nella responsabilità del datore di lavoro, debba impartire, tempestivamente, le necessarie indicazioni al riguardo, tenendo conto delle concrete condizioni dei luoghi di lavoro e delle modalità di svolgimento della prestazione lavorativa dei propri dipendenti”

Pertanto, ciascuna amministrazione dovrà adottare le misure che ritiene più aderenti alle esigenze di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, valutando anche l’evoluzione pandemica sul territorio.